Cuffaro dimesso: la Sicilia è più libera! Cronostoria di una giornata

Sabato 26 Gennaio mi trovo a Roma, all’Assemblea Nazionale dei Giovani di Sd, su Repubblica c’è un articolo che preannuncia delle comunicazioni urgenti da parte del Presidente della Regione Sicilia sul quale pende una condanna in primo grado per favoreggiamento, non ci faccio caso più di tanto, sopratutto per via della levataccia.

Arriviamo a destinazione, siamo in anticipo, sicuramente i primi Siciliani a varcare l’ingresso. Giriamo un pò, mangiamo qualcosa. Arrivano i primi compagni dalla Sicilia che portano la notizia: alle 12 ci sarà una conferenza stampa di Cuffaro, sembra che si voglia dimettere, resto a bocca aperta!

Ci fermiamo a discutere con Fabio Mussi, sento l’esigenza di ricordargli che un eventuale governo tecnico con la collaborazione dell’Udc, vorrebbe dire un governo con il partito di Cuffaro, stringe le spalle e ribatte, “non possiamo lanciare lo stesso messaggio di Berlusconi e chiedere elezioni subito, meglio fare un passo indietro e fare un breve governo, che abbia come degli obiettivi predeterminati come la destinazione dell‘ extragettito ai salari più bassi e la formulazione della legge elettorale partendo dalla bozza Bianco”, ne prendo atto. Arriva Marco Fumagalli, informa Mussi e rilancia il tam tam, “sembra che Cuffaro stia per dimettersi”, penso “se la notizia arriva a loro, un fondo di verità ci sarà!”, per sicurezza chiedo “ma le fonti sono sicure?”, ribatte “mi ha appena telefonato Battaglia“, continuo a non credere a quelle parole.

Le voci si fanno sempre più insistenti, i compagni Siciliani si attaccano ai telefonini cercando conferme, dettagli, rassicurazioni.

Si inizia con gli interventi sul palco, nel frattempo le voci si moltiplicano, cominciano ad arrivarci sms e telefonate di amici e compagni che sentono l’esigenza di informarci sull’imminente notizia.

Chiamo Rosario ” non appena hai notizie sicure, mi chiami”, fa qualche telefonata e mi ritelefona : “la conferenza stampa non è iniziata, ma la notizia è ormai confermata”.

Sul palco c’è l’intervento di Vincenzo Quadarella, primo compagno siciliano iscritto a parlare: “Sembra che Cuffaro stia per dimettersi!” la platea accoglie la notizia con un applauso che sa molto di sbalordimento.

L’onore di annunciare le dimissioni ufficiali va a Vincenzo Tanania “Cuffaro si è dimesso, la Sicilia è più libera!” l’applauso è fragorosissimo, l’Ansa lo quantifica in 3 minuti.
Per un momento tutti sembrano dimenticare il momento terribile che sta vivendo la politica italiana, è il momento di esultare, di festeggiare, di essere felici, qualcuno dalla platea urla “cannoli per tutti”, la vergogna di avere un Presidente della Regione condannato è finita!

La Sicilia è più libera!

Il grido di liberazione è volutamente differente da quello lanciato sul palco e da quello usato da qualche blog amico. La Sicilia, infatti non è libera, ma solo più libera di prima. Sarà libera solo quando la mafia sarà cancellata dalla nostra terra, soprattutto da tutte le istituzioni, una prima prova di liberazione saranno le prossime elezioni regionali, nelle quali ci auguriamo che il centrosinistra possa (ri)proporre un nome in netta antitesi con quella che è stata fino ad ora l’amministrazione della Regione Siciliana, il pensiero non può che andare a Rita Borsellino. Auspicando che questa volta il Popolo Siciliano colga la necessità di un cambio radicale.

Annunci

7 Risposte

  1. Quoto al 100%!!!! E’ impensabile che alle prossime elezioni regionali il centrosinistra non candidi unito Rita Borsellino!!!
    Peccato che ora come ora il rischio c’è ed è forte. Ricordo ancora i giorni di 2 anni fa in cui anche i DS scelsero di dare il loro appoggio a Rita, furono felicemente costretti dall’opinione pubblica a rompere l’accordo con la margherita. Oggi per evitare l’impensabile non possiamo fare altro che tornare a smuovere l’opinione dei siciliani e non solo, sono sicuro che in tanti nel Pd saranno felici di essere costretti!!!

  2. Serve la novità. non aggiungo altro
    Ps: ma chi eravate all’assemblea?? (troppo curiosa)

  3. All’Assemblea eravamo centinaia di giovani, provenienti da tutta Italia, che non smettono di credere nell’esigenza di una forte Sinistra di Governo

  4. Caro Filippo alla notizzia delle dimissione di Totò vasa vasa ho fatto un salto di gioia,mi sono alzato da terra di almeno 80 centimetri che per me che peso 100 Kg è quanto dire!
    ma subito dopo mi è sorto un dubbio : “è veramente finita l’ era cuffariana?” be evidentemente no se viene candidato al senato forse è tutta una strategia studiata a tavolino e nel prossimo governo chi sà potrebbe diventare pure ministro e tra qualche 10 di anni alla fine del processo cadranno tutte le accuse come solo in Italia può succedere.
    Ora si aprirà una disputa interna al centro sinistra per la candidatura a presidente tanti nomi validi: Rita Borsellino, Claudio Fava e Rosario Crocetta, lottiamo tutti uniti perchè la sicilia cambi veramente.

  5. Cuffaro sostituto di Mastella al Ministero della Giustizia, te lo immagini??

    Le gente deve prendere atto ed indignarsi del comportamento del “moderato” Casini che ha spalancato le porte alla candidatura di Vasa-vasa al Senato, l’ombrello dell’immunità parlamentare è già pronto a riparare il pregiudicato Cuffaro!

    Lottiamo tutti uniti, sicuramente noi non mettiamo veti a nessuno.

    Ho appena visto il vostro sito http://www.sgsambuca.it e non devo nasconderti che mi è venuta, come accade spesso, molto nostalgia della nostra organizzazione.
    Ma proprio ora che ci hanno tolto la Sg, vi siete decisi a fare quel bellissimo sito?

  6. complimenti per il blog!!

  7. Condivido le tue considerazioni sul fatto che la Sicilia è più libera (di prima) e non completamente affrancata dal sistema affaristico-mafioso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: