Walter vuoi veramente regalare l’Italia a Berlosco?

Ormai sembra deciso, il PD di Walter Veltroni ha scelto, unilateralmente, che alle prossime elezioni correrà da solo.

Nonostante vari tentativi da parte della Sinistra L’Arcobaleno, non ultima una lettera in cui si sottolinea la lealtà con la quale si stativissuti questi 20 mesi di Governo, il segretario del Pd sembra inflessibile.

Sembra che tutti i problemi del CentroSinistra si possano additare alla Sinistra della coalizione!

Ben ha fatto Prodi a chiedere la parlamentarizzazione della crisi di governo, così almeno gli Italiani (…Veltroni è americano…) si sono resi conto di quali siano stati i traditori del Governo: il ceppalonico Mastella ed i centristi dei partiti fai-da-te, figli della nascita del PD: i Liberaldemocratici di Dini, L’Unione Democratica di Bordon e Manzione, l’ex An (sponsorizzato Rutelli) Fisichella.

Il democratico Walter dovrebbe spiegare, poi, come faccia a sentire disagio solo a Sinistra, quando è pronto a ricandidare l’opusdeista Binetti che è arrivata a votare contro la fiducia al Governo Prodi, cosa che in 20 mesi di Governo non è mai successo nei partiti della Sinistra.

Per assurdo, tutto questo trambusto arriva proprio nel momento in cui la Sinistra si è finalmente unita e sta cercando di mettere di lato i vecchi legami con il passato.

Dal mio canto non voglio regalare, senza battermi, la vittoria a berlosco ed auspico, fino alla fine, in un accordo con il Pd (la speranza è l’ultima a morire).

Ma è possibile che un anno fa stavo in un partito, che hanno scelleratamente cancellato, e pur di restare a Sinistra (dov’ero!), mi ritrovi con il rischio di finire addirittura in coalizioni diverse rispetto a compagni con i quali ho condiviso tante battaglie?

 

Ultimora: Sondaggio SWG: con una “Nuova Unione” (Centro-Sinistra unito senza Mastella e senza Dini) il centro-destra perderebbe 2 punti, e lo svantaggio sarebbe solo del 4% (berlosco l’altra volta stava molto più indietro…).

Bravo Veltrò, sei un genio…

Annunci