E perchè non un ticket Finocchiaro-Borsellino?

Le primarie fra questi 2 ottimi candidati per la Presidenza della Regione Siciliana sarebbero il massimo, ma visto che per mancanza di tempo(?) non si possono (o non si vogliono) organizzare, perchè non pensare ad un ticket fra le 2 candidate, con l’inclusione, nella squadra di Governo, degli altri validi nomi che sono circolati in questi giorni, come Rosario Crocetta e/o Claudio Fava.
Sperando sempre che qualcuno non decida per un suicidio politico anche a livello regionale, perchè se si andasse separati anche in Sicilia, scelta caldeggiata da qualche esponente nazionale del Pd, e non si approfittasse dei conflitti interni del centrodestra siciliano, ci sarebbe veramente da piangere.
Annunci

13 Risposte

  1. E chi andrebbe a fare la vicepresidente?? Che senso avrebbe avere Rita come vicepresidente, è una figura troppo prestigiosa per relegarla a quel ruolo??? e che interesse avrebbe la finocchiaro a fare la vice alla regione avendo in cassaforte la poltrona di capogruppo in senato?!?!?
    Riguardo agli altri nomi… bhe Crocetta non so che interesse riesca a suscitare fuori da gela, mentre Fava spero dia un colpo di reni per dare un più ambio respiro nazionale a SD, è una bella faccia contrapponibile a ualter veltroni, non ho mai capito perchè se ne sta nascosto a bruxelles

  2. Non credo assolutamente nella favoletta della mancanza di tempo per organizzare le primarie. All’indomani delle “dimissioni” di Cuffaro dovevano essere convocate le selezioni primarie. Quando si stabilisce un metodo democratico deve essere rispettato sempre. La scelta non può rimanere confinata alla discrezione del leader romano del PD. Ho l’impressione che si facciano le primarie solo quando convengono. Cioè quando il risultato appare scontato. Per incoronare il predestinato. Quando il risultato appare incerto si calano i candidati dall’alto. Riguardo al ticket… ben venga… sempre dopo le primarie che stabiliscano DEMOCRATICAMENTE chi sia il candidato alla presidenza.

    Un saluto

    freesud

    http://WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

  3. A roma sono scottati dalla prima esperienza di elezioni primarie quando in puglia Niki Vendola vinse a sorpresa andando a vincere anche le elezioni vere.
    Io sono per Rita, ma non bisogna nascondere che lei subisce un gap elettorale riguardo alla sua lista personale, del resto lo si è visto alle scorse regionali…
    Quindi se sarà lei la candidata e se si vogliono vincere le elezioni, questa volta le candidature nelle liste e in particolare in quella che l’appoggia direttamente, vanno fatte seriamente inserendo gente che i voti li ha sul serio.

  4. solo 2 parole.
    io tra tutte le 4 figure preferirei crocetta… a lui darei il mio voto, ad altri non so…

  5. Forse non si è capito che Veltroni si ritiene un altro unto dal Signore che deve salvare l’Italia per missione divina; quindi lui al massimo si accompagna col padreterno.
    Picciotti, le accoppiate hanno un senso se dietro c’è una profonda condivisione politica e progettuale. Non mi pare che che PD e sinistra siano intercambiabili: se così fosse, non capisco petrchè non si sia creato un unico calderone. La vogliamo smettere di pietire?
    L’orizzonte del PD sono gli USA. Il massimo della rivoluzione immaginabile è Barak Obama, finanziato dall’industria bellica statunitense e grande ammiratore di Reagan (vedi dichiarazione di Noam Chomsky, che non è l’ultimo sprovveduto).
    Sto leggendo ” I complici” -a proposito, vi consiglio vivamente di leggerlo- e mi viene da vomitare quando penso che Pio La Torre è stato, almeno in parte e moralmente, ucciso anche dai suoi compagni di partito, in nome delle grandi intese.
    Non voterei mai per una persona che pensasse di vincere facendo accordi, magari sottobanco, come spesso avviene, con l’UDC in nome della salvezza e del bene della Sicilia. Quale Sicilia, poi? Quella del sistema di impresa-mafia-politica? Quella della migliore gioventù costretta a lasciare questa terra in mano a briganti e faccendieri? Quella dei trasformisti che cambiano tutto per non cambiare niente? Le alleanze sono figlie delle opzioni politiche.
    Megliu sulu ca malu accumpagnatu.
    Piuttosto, che aspetiamo a lanciare sta cazzo di sinistra dal basso? Ho l’impressione che se non si fa un pressing democratico la guerra di vertice per la sistemazione delle candidature farà perdere altro tempo prezioso per presentarsi all’opinine pubblica come l’unica, vera grande novità di queste elezioni drogate.
    Personalmente penso che il contraltere

  6. (mi scuso per l’involontaria interuzione dovuta ad cattiva gestione del mezzo)
    Personalmente penso che il contraltare del sistema incarnato da Cuffaro sia Crocetta o Rita Borsellino.
    Finocchiaro si resti fra le poltrone romane. Come diceva Prevert ” Padre nostro che sei in cielo, restati lì”

  7. Pare che la Finocchiaro voglia candidarsi in Sicilia per lasciare un posto tra i “riconfermati”, dato che ha 6 legislature alle spalle ed all’interno del PD si stanno scannando…

    Sento parlare, invece, di Rita Borsellino alle Politiche con la Sinistra Arcobaleno, all’interno del “ticket”…Mi spiacerebbe “scipparla” alla Sicilia, però sarebbe un bel nome…

  8. l’accordo purtroppo non si farà nemmeno in sicilia perchè il PD non vuole farlo, o portiamo il loro candidato o portiamo il loro candidato. La scelta è semplice.

    In sicilia stanno facendo di tutto per eliminarci, la finocchiaro non rinuncerà mai al ruolo di capogruppo al senato, e la candidatura alla regione significherebbe in un contesto normale, che poi chi perde resta a fare il capo dell’opposizione come ha fatto la borsellino e come hanno sempre fatto tutti; ma lei non ha nessun interesse a rimanere in sicilia, questa candidatura come presidente di regione serve per tirare la lista al senato del pd in sicilia, così da non farci prendere l’8% a noi…e farci così sparire dalla rappresentanza parlamentare al senato siciliana…che è una delle più grosse d’italia per la sinistra italiana.

    Lasciate stare le speranze e la buona fede, siamo in mezzo ai lupi e dobbiamo lottare per la nostra affermazione. Il PD in sicilia non sa nemmeno cosa sia la politica, sanno solo che devono fare terra bruciata.

    Nanny sd Ragusa

  9. io ho aderito ad una Sinistra con la prospettiva di Governo e mi auguro che l’accordo con il Pd, nel bene o nel male, vada in porto, in modo da poter lottare per governare e non per farci accontentare dell’opposizione, come sta succedendo al Nazionale

  10. la prospettiva di qualsiasi persona che faccia politica è quella di migliorare le cose e le cose si migliorano governando; quindi è ovvio che tutti abbiamo l’interessa a governare…

    ma…

    fare un accordo vuol dire confrontarsi e fare scelte condivise, non significa sottemettersi alle scelte altrui.

    NAnny

  11. ed allora vediamo di confrontarci e fare scelte condivise…..sempre se dall’altra parte troviamo la disponibilità

  12. Finocchiaro, domani il sì
    il Pd: ticket con la Borsellino

    la notizia su L’espresso

  13. Da tre persone belle la riscossa del Sud e dell’ Italia

    Firenze, 21 febbraio 2008

    Rita Borsellino, Anna Finocchiaro e Walter Veltroni, tre nomi scelti dal destino per innescare un processo che l’Evoluzione sembra attendere, un processo che serve a creare le condizioni che condurranno l’Italia e l’Europa a ricoprire il ruolo di leader nel prossimo futuro. È solamente il sogno di un siciliano esule, mosso dall’amore per la propria terra? Non direi proprio, pur ammettendo l’esistenza di tale legame sentimentale; direi che la sensazione espressa sia piuttosto frutto della lunghissima pratica di studio dei fenomeni evolutivi, di una normale conoscenza della storia e della valutazione di alcuni precisi segnali colti dalla Scienza delle Informazioni.

    Alla base della predetta previsione abbiamo la necessaria presa d’atto di due dati di natura oggettiva :

    a. Già da oggi si sta affermando la precisa equazione “software = potere” ed è facilmente prevedibile che, con il tempo, essa diverrà sempre più stringente e decisiva nella definizione degli equilibri mondiali.
    b. Prevedendo la sostanza del dato a. , almeno una trentina di anni fa, fu condotta da alcune Università USA un’ ampia e approfondita ricerca statistica sulla inclinazione naturale alla produzione del software delle varie etnie. Ebbene, la ricerca dette luogo a una lunga classifica, che vide al primo posto gli Indiani e al secondo gli Italiani.

    Avendo trascorso praticamente una vita progettando software di ogni tipo, devo dire di non essere rimasto sorpreso dai risultati di quella ricerca. Sapevo bene che, oltre un certo limite di complessità, le conoscenze tecniche passano in secondo piano e divengono decisive certe innate doti di creatività, che nulla hanno a che vedere con la tecnica.
    Basandomi, poi, anche sulla mia conoscenza normale della storia dei popoli, giunsi a una precisa conclusione. Se la ricerca statistica in questione fosse stata condotta con una maggiore risoluzione rispetto alle diverse etnie, il popolo siciliano sarebbe risultato, di gran lunga, al primo posto della classifica.

    La Sicilia è una terra che sinora ha mostrato al mondo la parte certamente peggiore di sé, trascinando nel discredito l’intera Nazione italiana; tocca ora alla Sicilia, nel nuovo secolo, sostituire questa vergogna con un formidabile motivo di orgoglio; ne ha le capacità, ne avverte il dovere, tanto che, dal basso, sono già partiti i primi chiari segnali di riscossa.

    Tornando ai tre nomi citati all’inizio, essi appartengono a tre belle persone, che garantiscono, a mio avviso, tre caratteristiche funzionali parimenti necessarie al buon esito del processo; Rita Borsellino l’ onestà e lo spirito di sacrificio, Anna Finocchiaro l’ abilità politica, intesa nel senso più sano del termine, mentre Walter Veltroni è la persona più adatta a conferire al processo la dovuta valenza nazionale e a garantire l’indispensabile forte supporto dello Stato.

    Il processo in questione deve essere alimentato dalla partecipazione consapevole di tutti i cittadini (soprattutto di quelli siciliani), che sono quindi invitati a dare la massima diffusione (soprattutto in Sicilia) al presente breve scritto (anche su stampa).

    Questo messaggio è stato registrato, a seguito degli altri, nel sito
    http://www.dante2000.it/ (Versione italiana, voce “Agli Italiani”).

    Alberto Acquaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: