Il voto

In un periodo in cui ci sono tanti di quei qualunquisti in giro che non votare è diventato conformista, va ricordato che il diritto al voto è una conquista, frutto di molte battaglie e soprattutto che

Il voto è una cosa bellissima!

Annunci

5 Risposte

  1. si, hai perfettamente ragione.
    Potremmo lanciare una campagna trasversale (e per trasversale intendo NOIe VOI bloggers democratici e arcobaleni) che si chiama semplicemente IO VOTO.

    Quando ho votato la prima volta alle politiche, nel 2006, mi sono resa conto di quanto fosse iportante quella scheda che avevo in mano e sono rimasta nella cabina 5 minuti a fissarla… votare è davvero importante.

  2. ma cosa c’è di meglio di beppe grillo per riavvicinare la gente a votare!?!?!? per riavvicinare la gente alla politica vera, quella che parte dalla gente povera, con tutti i problemi di questo mondo!?

    Ieri sera una folla immensa a piazza dante per il comizio di beppe grillo! 12000 presenze a catania (la stessa digos era sorpresa) 35000 in tutta la sicilia! se ognuno di loro lo dice a 10 persone sono 350000!!! IL POPOLO HA IL POTERE!!! NON CI FACCIAMO COMPRARE DA UN LAVORO DI MERDA OFFERTO PER DIVENTARE SUDDITI CON LA LOMBARDOSI!!!
    Il potere e la politica deve essere del popolo e non dei politici. LE LISTE CIVICHE SONO L’UNICA SPERANZA. (PS: se volete sapere cos’è la lombardosi cercatela su youtube! XD)

  3. C’era un comico di livello nazionale che dava uno spettacolo gratis in piazza, ci credo che doveva essere affollato.

    https://lefteca.wordpress.com/2008/03/01/lombardo-e-cuffaro-non-preoccupatevi-e-arrivato-grillo-a-darvi-una-mano/

  4. Il voto conquista del popolo che è stata umiliata e svuotata di ogni senso democratico dalla legge incostituzionale denominata porcellum. La destra ha creato la porcata e la sinistra non l’ha riformata. A me non interessa sentirmi dire che non c’era una maggioranza per la riforma. Questa è una presa in giro. Potevano lasciare la porcata ed inserire almeno le preferenze,. Non l’hanno fatto dolosamente. Ai segretari conviene comporre il parlamento nominando i propri galoppini e ruffiani. Una forza politica seria avrebbe dovuto mobilitare la piazza e la corte costituzionale. In una situazione del genere il NON-VOTO diventa un sacrosanto diritto. Significa non riconoscere legittimità a chi ha permesso di mortificare il sangue versato da chi ha lottato per la democrazia. Io, probabilmente, andrò a votare ma rispetto chi seglie l’astensione.

    Beppe Grillo soltanto un comico? Mi sembra molto banale e superficiale come giudizio….

  5. Cari grillini voi fate il gioco delle destre, quello che non ho capito è se ve ne rendiate conto o meno.

    Che ti piaccia o no per cambiare una legge ci vuole una maggioranza non bastano i vaffanculo.

    Ma me lo dite come lo dobbiamo chiamare sto Grillo?

    Se si dice che è un politico, vi affrettate a dire che non è un politico, se si dice che è un comico vi affrettate a gridare alla banalità ed alla superficialità……

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: