Pizze, Capezzoni e poltrone

Delle operazioni post elettorali ce ne sono due che non potevamo di certo lasciar passare come inosservate.

La prima è la nomina di Giuseppe Pizza a Sottosegretario di Stato del Governo Berlusconi 4. Pizza, segretario politico della Democrazia Cristiana, a meno di due settimane dalle elezioni, aveva vinto un ricorso contro un iniziale esclusione della lista. Tuttavia aveva ugualmente rinunciato a presentare la lista alle elezioni politiche, dichiarando chela Dc ha sempre dimostrato senso dello Stato.

Con la nomina a Sottosegretario abbiamo capito che cosa voleva dire quel “senso dello Stato” ed abbiamo riscoperto i vecchi mugugni di corrente tipici della Dc di un tempo.

L’altra operazione è la nomina di Daniele Capezzone a portavoce nazionale di Forza Italia.

Quello che vorremo chiedere a Capezzone è come farà adesso a portare avanti le sue battaglie sui diritti degli omosessuali, in una coalizione in cui sono presenti fascisti e cattolici estremisti, come farà a portare avanti le sue battaglie sulle liberalizzazioni delle droghe leggere e sull’eutanasia, avendo come collega di partito proprio quel Carlo Giovanardi autore della famosa legge Fini-Giovanardi sull’inasprimento delle pene in questa materia.

Vabbè, magari questi sono dettagli, quello che conta, alla fine, è la conquista della poltrona.

Annunci

2 Risposte

  1. Detto tutto e detto bene.

  2. In un paese come l Italia per Capezzone prevedo n futuro politico radioso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: