La pozione dell’immortalità comincia a perdere l’effetto

E con questa sono due

BERLUSCONI: MALORE ALLA CONFERENZA DI CONFINDUSTRIA

Lo stregone che prepara la pozione subirà di certo una bella strigliata

Ma nonostante tutto, il nostro Silvio riuscirà a togliere di mezzo una delle più grandi piaghe della società italiane: le intercettazioni telefoniche.

Non sia mai che qualche Magistrato riesca a scovare nuovamente situazioni come Tangentopoli, Calciopoli, Vallettopoli, Furbettopoli, etc!

Annunci

3 Risposte

  1. Speriamo si rimetta presto in forma! Sai com’e’, se non ci fosse Silvio…… a combattere i magistrati giacobini…. non si sa mai… rischieremmo di vedere qualche mafioso (come Dell’Utri o Cuffaro) in galera.

  2. Cazzarola, stavo già preparando un festino con tutti i familiari…
    No, comunque, scherzi a parte… se la giustizia continuasse a fare il suo lavoro con l’uso delle intercettazioni, il Parlamento perderebbe almeno metà di quelli che vi “lavorano”… meglio evitare, no?

  3. a proposito di intercettazioni :

    1) è corretto e giusto effettuarle ,anche se vogliamo per qualsiasi reato e senza l’imitare l’autonomia della magistratura;
    2) ma ancora più corretto e sacrosanto (visto che autonomia significa ,o almeno dovrebbe significare in un paese civile, soprattutto responsabilità ) è che chi le ha disposte si assuma fino in fondo la responsabilità delle stesse .
    Infatti è inammissibile che avvengano fughe di notizie riservate di indagini essendo tutti i soggetti coinvolti (dal pubblico ministero ai vari collaboratori) ,tuti funzionari di polizia giudiziaria con precisi obblighi e doveri di legge ,ciascuno in rapporto al ruolo ed al grado e di cui hanno l’obbligo di rispondere penalmente e civilmente di fronte alla legge.
    Purtroppo si assiste invece allo scarica barile ed il responsabile dell’illecito viene occultato .
    In qualsiasi UFFICIO ,in casi simili risponde sempre chi è il più alto in grado ,visto soprattutto il tipo di funzioni svolte e comunque è sempre responsabile degli uomini che coordina .
    Un magistrato che non è in grado di far rispettare le regole , nel proprio ufficio ,forse è meglio che si dedichi ad altro .
    COMUNQUE ,AVENDO EGLI STESSO AUTORIZZATO LE INTERCETTAZIONI ,NE E’ RESPONSABILE SIA PER GLI ESITI POSITIVI DELLE STESSE CHE PER QUELLI NEGATIVI : mi sembra un discorso di una tale ovvietà e semplicità ,che appare fin troppo ovvio che la casta faccia oreccio da mercante ,superando in questo anche quella dei politici ,quando vuol far finta di non capire la realtà dei problemi .
    Infatti è giusta e sacrosanta l’autonomia della magistratura e di quella inquirente in particolare , come è ancora più giusto e sacrosanto la responsabilità oggettiva e soggettiva dei propri atti , la certezza delle regole ,del diritto ,fino ad arrivare alla certezza della pena ,poi.
    QUINDI IN SINTESI AUTONOMIA SENZA LIMITAZIONI E BAVAGLI ,MA RESPONSABILITA’ CIVILE E PENALE CON REGOLE CERTE.
    In un sistema giudiziario come quello italiano ,criticato da tutte le parti quando a ragione e quando a torto ,sarebbe il primo passo per “normalizzare” tra virgolette il sistema snellendolo e rendendolo”” RESPONSABILE””.

    CIAO A TUTTI
    DANFRA 61

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: