La strategia dell’indagato

Strategia perversa quella usata dalla destra in Parlamento per eleggere il nuovo Giudice della Corte Costituzionale.

Tutto ha inizio quando Veltroni propone alla maggioranza una sorta di patto per eleggere, dopo mesi di attesa, il il nuovo Giudice della Corte Costituzionale ed il Presidente della Commissione di vigilanza Rai. “Il Pdl proponga un nome per la Consulta che sarà appoggiato dal Centrosinistra, per avere successivamente ricambiato il “favore” per l’elezione di Leoluca Orlando alla Vigilanza“.

Sul nome di Orlando esiste infatti un veto da parte della destra, che non vede bene un candidato che può fare un minimo di baldoria in Commissione.

In tutto questo il buon vecchio Walter non aveva però considerato che non stava trattando con dei sempliciotti, ma con la coalizione di Silvio Berlusconi, il peggior Presidente del Consiglio dell’Italia Repubblicana, l’uomo che sta riuscendo a sistemare tutti i problemucci personali attraverso leggi dello Stato apposite.

La maggioranza propone infatti un nome improponibile: Gaetano Pecorella, uno degli avvocati difensori di Berlusconi, nonchè accusato di favoreggiamento per la strage di Piazza della Loggia ed autore di una delle leggine vergogna escogitate dall’entourage berlusconiano, ma per fortuna bocciata dalla Consulta, proprio l’organo a cui ora Pecorella aspirava, forse per evitare che certe bocciature in futuro non accadessero più.

A questo punto Pd ed Italia dei Valori si tirano indietro a sembra naufragare il tutto.

Ma ecco il “colpo di scena” la destra ritira Pecorella e propone un nome alternativo, su cui c’è la convergenza e l’elezione.

Ma i “colpi di scena” non sono ancora finiti, arrivano infatti le dichiarazioni dei capogruppo della maggioranza che invitano Pd e Idv a ritirare il nome di Orlando come loro hanno fatto con quello di Pecorella.

Sembra evidente che la strategia del nome improponibile adottata dalla destra sia servita a poter arrivare a queste dichiarazioni finali. Strategia abbastanza perfida, ma non troppo difficile da prevedere  subito dopo l’uscita del nome di Pecorella.

Morale della favola: “A Veltrò…. a svegliate… ma come si fa a trattà con questi qui?

Annunci

3 Risposte

  1. Ciao.. interessante questo post! L’ho scelto per la prossima puntata Post-iT, in onda su C6.TV
    SE VUOI INTERVENIRE DURANTE LA DIRETTA, PARLANDO TU DIRETTAMENTE DI QUESTO POST E DEL TUO BLOG IN GENERALE, CONTATTAMI IL PRIMA POSSIBILE!

    L’autore,
    Daniel Enrique C.

    ***************************
    QUESTO ARTICOLO è STATO SCELTO PER LA PUNTATA DI POST-IT DEL 22
    OTTOBRE..
    in diretta alle 11.20 su http://www.c6.tv
    la registrazione la troverete poi su http://c6postit.blogspot.com

    Grazie per l’interessante articolo.

    Chiunque voglia segnalare un post letto o scritto troverà nel nostro blog
    (c6postit.blogspot.com) un ottimo strumento per amplificare le proprie idee.
    Aspettiamo i tuoi appunti e segnalazioni su altri articoli interessanti!
    ***************************
    ********** C6.TV **********
    Oltre 1500 ore di diretta con la partecipazione di 3000 utenti.
    Ha segnato alcuni record dell’informazione via Web
    riuscendo ad avere in streaming
    12000 utenti in contemporanea!… 200 000 nella stessa giornata!
    C6.tv è informazione in diretta fatta da ogni luogo e da ogni persona.
    Realizzata con strumenti alla portata di tutti come Skype e videofonini.
    Permette a chiunque voglia di produrre contenuti video e di proporli ad un pubblico di utenti attivi.

  2. veltroni tratta perchè qualcosa piglia….la separazione(reale?) da di pietro serve a quetso, e guarda caso è quel che chiedeva il pdl…il pd fa quello che chiede il pdl, ci rendiamo conto? ora potranno avere le scuse per cambiare nome, e saranno paladini per aver sbloccato la situazione.

    veltroni racconta bugie al suo elettorato, si è svegliato ora dal coma, quando 5 mesi fa di pietro già faceva opposizione e i due gruppi parlamentaris eparati erano una decisione consensuale, almeno formalmente.

    se il pd non appoggerà piu’ orlando sono dei veri quaqquaraqua’. ho fatto un video post da me in merito a questa questione.

  3. Ringraziamo la redazione di C6tv che ha menzionato questo post in un video del proprio blog

    http://c6postit.blogspot.com/2008/10/razzismo-dilagante-assistenza-medica.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: