Anche Lefteca su KMP

Lefteca Blog entra a fa parte del mondo di Karl Marx Platz

Annunci

Inchiesta de L’Espresso sul furbetto Brunetta

L’Espresso è uno dei pochi giornali rimasti a fare inchieste degne di questo nome. In uno degli ultimi numeri Emiliano Fittipaldi e Marco Lillo hanno messo a nudo l’uomo usato dal governo Berlusconi per buttare fumo negli occhi degli Italiani ovvero il ministro Brunetta.

Qui un sunto, mentre qui l’intero articolo scaricabile in pdf.

Vale la pena di leggerlo, per rendersi effettivamente conto di chi sia realmente quel ministro che Berlusconi manda quasi ogni sera in televisione.

Addio a Sandro Curzi

Se ne va un uomo che ha speso tutta la sua vita per la Sinistra e l’Informazione. Addio.

Buon compleanno Lefteca!

Lefteca Blog compie oggi il suo primo anno di vita.

Un grazie particolare a ciascuno dei 27814 visitatori, a chi ci commenta, a chi ci linka, a chi ci tiene nei feed, a chi ci visita con cadenza regolare o a chi molto semplicemente è finito qui per caso.

Grazie!

Basta! We are different

Se siete stanchi di sentire ogni giorno tutte quelle puttanate da parte di coloro che rappresentano il governo italiano seguite questo link http://yeswearedifferentit.blogspot.com/

Il progetto è molto semplice: comprare una pagina di un grande quotidiano internazionale per pubblicare un testo che sottolinei la distanza degli Italiani da questo governo.

Aderiamo numerosi e dimostriamo a tutto il Mondo che gran parte dell’Italia non è d’accordo con le dichiarazioni di questi politici.

Berlusconi: «Obama abbronzato? Mai detto»

A quando questo capitolo del copione a cui oramai il buffone che sta alla corte di Palazza Chigi ci ha abituato?

L’ipocrisia della destra sui manifesti

Pubblico questo manifesto del Pd per sottolineare tutta l’ipocrisia degli esponenti della destra che dopo uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto, nove, dieci, undici esempi di manifesti  ed uno, due, tre esempi dai giornali della famiglia berlusconi, definiscono da Brigate rosse l’iniziativa del Pd.

i manifesti riportati sono solo alcuni di quelli trovati in rete, se qualcuno volesse approfondire, di sicuro ne troverà ancora molti altri