Inchiesta de L’Espresso sul furbetto Brunetta

L’Espresso è uno dei pochi giornali rimasti a fare inchieste degne di questo nome. In uno degli ultimi numeri Emiliano Fittipaldi e Marco Lillo hanno messo a nudo l’uomo usato dal governo Berlusconi per buttare fumo negli occhi degli Italiani ovvero il ministro Brunetta.

Qui un sunto, mentre qui l’intero articolo scaricabile in pdf.

Vale la pena di leggerlo, per rendersi effettivamente conto di chi sia realmente quel ministro che Berlusconi manda quasi ogni sera in televisione.

Annunci

4 Risposte

  1. Complimenti, il tuo blog è stato selezionato per far parte di Karl Marx Platz, il nuovo aggregatore della sinistra.
    Vieni a trovarci a KarlMarxPlatz.blogspot.com, troverai i migliori blog di sinistra( e non solo) in rete selezionati per te aggiornati in tempo reale.
    Se vuoi aiutarci a crescere pubblicizza il nostro aggregatore sul tuo blog con un post, magari da inserire in un altro aggregatore, se ne fai parte.
    L’inserimento dei tuoi post nell’aggregatore non richiede nessun tipo di operazione da parte tua.
    Speriamo di poter ricevere tuttavia la tua collaborazione attiva riguardo ai consigli per migliorare questo aggregatore appena nato, ti invitiamo dunque a partecipare ai sondaggi e a lasciare commenti ai post riguardo le ultime novità dell’aggregatore.
    Puoi trovare ulteriori informazioni e precisazioni nel form “Perché Karl Marx Platz?” che si trova nella colonna di sinistra del nostro sito.
    Per qualsiasi chiarimento potete contattarci all’indirizzo di posta elettronica: jeanpierrelafitte@gmail.com

  2. Brunetta sei uno scherzo della natura
    vai a zappa che ti fa bene ominoide tu
    e quella befana che te tiri dietro !!!!!!!!!!!!!

  3. Una “Emoction” per premiare i più meritevoli nella P.A.!?

    Da gennaio2009 partirà il più grande call center italiano, che non lascerà soli i cittadini italiani in preda alle complicazioni burocratiche di un Sistema Stato ormai vecchio ed obsoleto. Chiunque telefonerà verrà preso in carico e supportato fino alla soluzione del suo problema! Insomma una sorta di telefono amico della P.A.: si chiamerà “Linea amica”. Lo ha affermato il ministro della Dis-Funzione pubblica Mister B.R. che ha inoltre riferito di un’altra iniziativa “più divertente” che riguarderà la possibilità di esprimere un giudizio sulla pubblica amministrazione, su ogni pratica, su ogni pubblico dipendente, attraverso un meccanismo elettronico con le faccette smail: SORRISO, SMORFIA NEGATIVA, FACCIA NEUTRA. “Ogni transazione con la pubblica amminsitrazione – ha spiegato Mister B.R. – sarà sottoposta a un giudizio da parte dei cittadini: alla fine di qualsiasi operazione si illuminerà un display con 3 faccette, si potrà premere una o l’altra e i giudizi saranno inviati all’amministrazione di quell’ufficio e a quella centrale. Gli uffici con il maggior numero di faccette sorridenti saranno premiati e pagati di più. E’ una cosa banalissima, acqua calda – ha aggiunto il ministro – ma alla gente interessa”.
    Il poliedrico Mister B.R. – da queste stesse pagine già incoronato, per sua stessa definizione “San Brunetta”, “Re dei Fannulloni” ed “Inventore dell’acqua calda” quando pensò che per debellare i fannulloni dai pubblici uffici sarebbe stato sufficiente reiterare provvedimenti già in atto presso la P.A., quali i tornelli, la visita fiscale e la ritenuta stipendiale per lo Statale in malattia, non finisce mai di stupire, negativamente è logico, tanto per non tradire il suo cliche, un pò… naif. Finalmente dopo indagini scrupolose, sondaggi rigorosamente scientifici, statistiche puntuali e matematiche ed una lunga serie di studi vari, ha spiegato, agli italiani e agli statali, quali criteri saranno adottati per premiare i più meritevoli nella P.A.: le faccine che ridono! Ma ve li immaginate Bonanni e Angeletti (Epifani ha avuto il buon gusto di chiamarsi fuori, almeno fino a questo momento, dalla vergognosa farsa inscenata ai danni dei dipendenti pubblici e del cittadino utente) firmare un protocollo d’intesa all’Aran con le faccine degli smail? Tristemente sì! Dopo la firma del “Contratto della Vergogna” la cosa non farebbe certo nessuno scandalo! Una cosa però è certa e gliela dobbiamo a Mister B.R.: se il ministro della Dis-Funzione Pubblica impegnasse le sue energie fisiche e mentali, la sua brillante carriera accademica, la sua scienza infusa, e la sua elevata statura… morale e politica, nel reperire i fondi necessari a pagare dignitosamente i lavoratori dello Stato così come trova il pubblico denaro da sperperare per i suoi… giochetti, avremmo sicuramente tanti lavoratori più gratificati e motivati da una parte, e dall’altra cittadini sicuramnte più soddisfatti del servizio pubblico. Ma questo è il “governo-mediaset”, quindi vanno bene anche gli smail! Che dire …se l’America ha trovato in Barack Obama la sua nuova “icona”, gli italiani hanno rimediato con i loro ministri un nuovo giochetto: “Una Emoction per la Pubblica Amministrazione”!!!
    Pubblicato dalla redazione UNISTAT

  4. Ma che grandissima fesseria!!! Ma ve lo immaginate un ufficio pubblico che si occupa di verbali o abusivismo che deve prendere le faccette per essere meritevole? Cosa fa per far contento il cittadino gli annulla i verbali?
    E le istanze che ottengono un diniego? Cosa facciamo il far west per non scontentare nessuno?
    Ma si pensasse piuttosto a fornire mezzi per lavorare meglio che negli uffici manca poco che si lavori ancora con la carta carbone e si verifichi la presenza di chi timbra e sparisce!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: