Franceschini nuovo Segretario del Pd

Dario Franceschini è il nuovo Segretario del Pd. Essendo stato vice segretario e quindi collaboratore più stretto del dimissionario Veltroni, questa soluzione rappresenta la massima continuità con il passato. Che senso hanno avuto allora queste dimissioni?

A Franceschini avrei preferito Parisi, che si era candidato proprio per rompere questa continuità e magari portare avanti una politica che riuscisse ad  unire invece che dividere. Purtroppo forse Parisi risulta molto meno telegenico.

Annunci

Le dimissioni di Veltroni. La cronostoria

Il tour elettorale di Walter Veltroni fa tappa a Torino

Dal 2001 al 2006 Berlusconi governava con una forte maggioranza l’Italia.

Dal 2001 al 2006 esisteva l’opposizione al Governo Berlusconi.

Dal 2002 al 2006 il CentroSinistra ha vinto tutte le elezioni.

Dal 2001 al 2006 c’era una Sinistra in Parlamento.

Dal 2001 al 2006 il Pd non c’era e Veltroni era Sindaco di Roma.

Nel 2006 il CentroSinistra vinceva le Politiche e nasceva il Governo Prodi.

Nel 2007 Ds e Margherita si sciolgono, nasce il Pd e Veltroni diventa Segretario.

Nel 2008 cade il Governo Prodi.

Dal 2008  Berlusconi governa con una maggioranza ancora più forte l’Italia.

Dal 2008 se  esiste un”opposizione al Governo Berlusconi, non è certo quella del Pd.

Dal 2008 il CentroSinistra perde tutte le elezioni.

Dal 2008 non esiste più una Sinistra in Parlamento.

Nel 2009 Veltroni si rende (forse) conto di aver fatto una serie di cazzate  e si dimette da Segretario del Pd.

Che fare di quello che fino ad ora è stato un progetto fallimentare come quello del Pd…?

Ognuno è fabbro della sua sconfitta
E ognuno merita il suo destino
Chiudi gli occhi e vai in Africa…… Walterino!


Mastella incassa finalmente la cambiale

Toh chi si rivede il vecchio Mastella….l’artefice principale della caduta del Governo Prodi, che dopo meno di un anno (veramente lui se l’aspettava già ad aprile 2008 ) sta incassando la cambiale promessa da Berlusconi per l’eroico gesto che l’ha portato nuovamente a Palazzo Chigi con una maggiaronza molto più forte della precedente.

Il nostro bel Ceppalonico sarà candidato alle Europee con il Pdl, motivazione: la stessa appartenenza dell’Udeur e del partito-azienda di Berlusconi al Ppe…sembra corretto, perchè…….

..essere coerenti prima di tutto!

La Costituzione…

Qualcuno dimentica che:

La Sinistra l’ha cambiata da sola, ma con l’approvazione del popolo sovrano

Berlusconi ha tentato di sfasciarla da solo, ma il popolo sovrano gliel’ha impedito

Meno male che Giorgio c’è!

Per la prima volta nella vita di questa Repubblica libera, democratica e garantita dalla Costituzione il potere esecutivo, per iniziativa del presidente del Consiglio, ha deciso di abolire una sentenza legittima, definitiva, non modificabile della giurisdizione italiana al suo più alto livello.

Il Capo dello Stato ha fatto sapere al governo che l’atto sarebbe stato incostituzionale, e ciò per ragioni obiettive, palesi, verificabili nella nostra Costituzione e tipiche di ogni ordinamento democratico. Il governo ha deciso di ignorare l’obiezione. Il presidente della Repubblica, in nome della Costituzione di cui è garante, non ha firmato il decreto del governo. Ciò determina una situazione senza precedenti nella vita giuridica e politica italiana.

Il governo Berlusconi ha deciso di aggravarla annunciando che, in luogo del decreto, presenterà una legge, chiedendo al Parlamento di votarla subito. La legge, anche se approvata, avrà la stessa natura anti-costituzionale del decreto. Tutto ciò su una materia immensamente delicata come la condizione di Eluana Englaro , con una violenta invasione di campo nel dolore di una famiglia e nei diritti civili delle persone coinvolte.

Sentiamo perciò il dovere di essere accanto al presidente della Repubblica, custode e garante della Costituzione. Chiediamo agli italiani di unirsi intorno al Capo dello Stato e alla Costituzione in questo grave momento nella vita della Repubblica.

sottoscrivi l’appello su www.unita.it

Addio

Mi dispiace non averti conosciuto di persona, ma con quel video è come se lo avessi fatto.