Fini vs Berlusconi

Buongiorno a Gianfranco Fini che dopo 17 anni di sonno e di “ingoiare rospi” si è svegliato!!!

Annunci

15 Risposte

  1. Caro amico ma cosa dici…. Fini è sveglio da parecchio tempo è più di un anno che rema contro il governo, PDL, e Berlusconi. Sperava che alle scorse elezioni regionali il PDL non avesse una tenuta così come è stato, infatti non ha partecipato in alcun modo alla campagna elettorale, sicuro di poter cogliere i frutti del suo disimpegno dopo una sconfitta alle elezioni di Berlusconi si è acquattato zitto zitto ed ha aspettato……… I risultati però gli hanno dato torto non potendo protestare contro Berlusconi ( che ha di fatto vinto le elezioni regionali) attacca Bossi e la Lega colpevoli soltanto di aver fatto una ottima campagna elettorale essere vicini agli elettori e non pensare ai “c….i” loro come ha fatto Fini.
    L’unica molla che oggi muove Fini è la invidia, il rancore e la coscienza di essere stato fatto fuori da Tremonti, Gianni Letta,Alemanno, ecc.oggi credo che non abbia più alcuna possibilità di risalita, basta vedere quanti dei suoi lo hanno seguito uno sparuto gruppetto in cerca convulsiva di posti, incarichi, prebende ecc. o di rivalsa come per Bocchino silurato a Napoli (vedi Cosentino); come capiranno come stanno le cose lo lasceranno di corsa per ritornare all’ovile o avvicinarsi al bieco Casini affiancato dal buon Cesa.
    Stai tranquillo Fini dormirà ancora e per molto, non credo troverà ancora qualcuno in grado di resuscitarlo è già un cadavera della vecchia classe politica ha ragione Berlusconi

  2. Secondo me Fini non ha detto nulla.Non ha avuto la forza di esternare perche gli amici fuggono quando vedono il pericolo.Amici traditori.Comunque alle prossime elezioni ne vedremo delle belle.

  3. grande fini, anche se non sono e non sarò mai un suo seguace ha finalmente rotto un giocattolino creato da sua maestà e ha detto ciò che pensano coloro che non si fanno abindolare dalla televisione.

  4. @Vece999 è naturale che un Presidente della Camera che è una istituzione super partes, non si immischi in una campagna elettorale e poi che interesse personale può avere a parlare di cancellazione di processi, di graduatorie della scuola o dei 150 anni dell’unità d’Italia?
    Questi sono fatti politici, non personali.
    La verità è che l’allenza fra gli ex AN e la Lega Nord è innaturale, un partito post-MSI che si fregiava dell’orgoglio nazionale ed un partito separatista che sputa sul Tricolore che cos’hanno in comune se non l’interesse di vincere le elezioni? Siccome oggi i temi di politica li detta la Lega, mentre il PdL si fa avanti solo per evitare i processi di Berlusconi, Fini si è incazzato, un po’ in ritardo, ma lo ha fatto.

  5. Ora stiamo peggio di prima. Se prima B poteva temere le reazioni di Fini, ora non se lo ca……à più. E andrà avanti in balia della lega, concedendo alla stessa tutto pur di salvarsi dai processi, il vero motivo per cui sta lì, sin dall’inizio.
    Avete sentito Larussa (si scrive così?) a porta a porta:
    il giorno in cui Fini decise di regalare il suo partito a B, lui festeggiò, forse con una bottiglia.
    ,

  6. Trovo incredibile lo show organizzato da Fini! E’ la 3° volta dalle prime elezioni (che pure ci avevavo visto uscire dall’anonimato ) che tenta di silurare la Cordata! Era un NESSUNO ora è Presidente della Camera e si permette di lasciarsi andare a una tale pagliacciata..!?? Mi sentivo più rappresentata da Bertinotti!

  7. Si chiama dignità, quando qualcuno la vede calpestata non c’è “cordata” che tenga!

    Anch’io mi sentivo più rappresentato da Bertinotti, che c’è di strano? 😉

  8. finalmente….finalmente….qualcuno è riuscito a dire qualcosa al vecchio bacucco Mr. B (o lato B..??), la cosa che mi stupisce è quanti ancora non riescano a rendersi conto che per Mr. B, la politica, è al pari di un’azienda padronale, e che, tra il padrone e gli elettori ci stanno di mezzo: nonni, cugini, amici, amiche……ma basta. Per quanto mi riguarda l’Italia a questo punto può anche fare a meno di un governo, visto che comunque la maggior parte delle persone non ne sente l’influenza: basti vedere le, poche.., reazioni a quanto, di positivo, è accaduto ieri.
    In bocca al lupo a tutti,

  9. ma che grande fini, grande berlusconi
    è riuscito a crearsi all’interno del pdl la maggoranza e l’opposizione parlamentare
    e la sinistra sta a guardare o si attacca a fini
    che caxxo di fine ha fatto sto pd
    decenni di lotte e alla fine la sinistra ai piedi di fini
    la sinistra da gramsci a fini bel progresso
    caxxo di berlusca è un genio

  10. @ sergio mi reputo una persona che è abbastanza critica nei confronti degli esponenti del centrosinistra, ma le analisi qualunquistiche e superficiali come quella che ho appena, non le reggo proprio.

    Le cose dette da Fini, non sono le stesse cose dette e ridette dai membri dell’opposizione?

    Posizione del Pd su alcuni dei temi trattati da Fini:

    Graduatorie su base residenza scuola:
    http://www.orizzontescuola.it/node/6292

    Appiattimento sulla lega:
    http://www.asca.it/news-REGIONALI__BERSANI__LEGA_E__PROBLEMA_PIU__PER_PDL_CHE_PER_NOI-896207-ORA-.html

    Riforma giustizia:
    http://www.corriere.it/politica/10_gennaio_07/bersani-riforme-niente-tsunami-giustizia_507d3670-fb82-11de-a955-00144f02aabe.shtml

    150 anni unità d’italia
    http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/08/30/berlusconi-risponde-napolitano-tagli-per-150-anni.html

    tutte dichiarazioni antecedenti all’intervento di Fini di ieri.

    Al massimo è Fini che è ai piedi del centrosinistra, non viceversa.

  11. ERCOLE.ERCOLE11@LIBERO.IT
    Egr. on. Gianfranco Fini, pur non aderendo alle Sue convinzioni elinee politiche, essendo simpatizzante ed elettore del Centro Sinistra, credo giusto e doveroso darle atto,( democraticamente,cavallerescamente ed onestamente), che in questi giorni Ella ha dato prova di essere un uomo amante della libertà, della autonomia politica e del rigore intellettuale, avendo dato inizio, (finalmente), ad una nuova stagione di serietà nella vita pubblica del nostro Paese. Nel confronto con quello che è divenuto, sgangheratamente, un suo antagonista le risulta ampiamente essere il vincitore morale, anche se i numeri non sembrano darle il primato. Ma credo lo stesso che Ella abbia reso un servizio alla Politica, innalzandone di molto il livello. Le auguro di avere, insieme a quei Parlamentari che vorranno seguirla, il successo che meritato ed il giusto riconoscimento da parte di quella parte del popolo Italiano che condivide i Vostri Ideali. … Un saluto cordiale, … Ercole Etrusco.

  12. ERCOLE.ERCOLE11@LIBERO.IT
    Sig. Silvio Berlusconi, nel rivolgermi a Lei, ometto preamboli od espressioni di riverenza, che Lei non merita in nessuna misura. Comprenderà quindi che non la penso come Lei e che non la stimo, né nella Sua azione politica, né nella condotta delle sue attività economiche e commerciali, né tantomeno in quella morale e personale. Sono invece interessato a farle sapere che nella contesa con l’On. Gianfranco Fini, Lei è ampiamente il perdente, sia sul piano morale, sia su quello politico. L’On Fini le ha dato una grande lezione di dignità, di interpretazione della dialettica e della sapienza politica, oltre che di deontologia comportamentale nella sfera delle cariche dello Stato e delle Istituzioni. Se c’è qualcuno che se ne deve andare, non è certamente l’On. Fini.che ha titolo e rappresentanza per restare a svolgere i compiti istituzionali e politici, che ha condotto con serietà e rispetto delle Istituzioni Pubbliche. E’ molto meglio che se ne vada Lei, che ha infangato ed insultato ripetutamente tutto quello che ha toccato, con le parole e con i fatti. Lei è molto ricco, nel senso che è detentore di grandi ricchezze economiche di dubbia e legittima provenienza, costituite con scarsissimo rispetto delle norme e regole della nostra Nazione: ma non è lo stesso un “signore”. Anzi, la considero un “Pover Uomo”. E non si vanti dei numeri che ha spuntato in queste ore all’interno del suo partito, ( non si potrebbe nemmeno chiamare tale): C’è un grande olezzo ti teste comprate, a suon di soldi, ( per lei è niente, …. Se ne “procura” poi tanti altri, con le proprie facilitazioni ed imbrogli), o di poltrone, o di altre regalie di vario tipo. … Un saluto anche alle sue cortigiane, prostitute, escort, veline e quagliette varie, delle quali Lei ama tanto circondarsi. … Non me ne voglia, … e si consoli, ..almeno quello: … Ercole.Etrusco

  13. vi propongo questa lettura (e approfondita cronaca) del litigio tra i due: http://solitisospetti.wordpress.com/2010/04/23/22-aprile-2010-cronaca-di-fatti-storici/

    a questo punto la cosa interessante sono gli scenari che ci aspettano alle prossime elezioni (tra 1 anno): http://solitisospetti.wordpress.com/2010/04/23/elezioni-a-giugno-no-tra-un-anno/

  14. Come ha spiegato benissimo il primo commentatore, Vece999, Fini ha davanti una battaglia estremamente difficile, in quanto oggi in Italia non e’ semplice pescare consensi e voti nello schieramento conservatore. Il motivo e’ chiaro, Berlusconi detiene lo strapotere mediatico-economico-politico, mentre chi si azzarda a dire anche un ovvieta’ del tipo “il sig. Berlusconi non e’ alto” viene immediatamente bollato come VECE999 ha bollato Fini: “L’unica molla che oggi muove Fini è la (sic) invidia, il rancore”.
    E’ il Berlusconismo, il linguaggio Berlusconiano, la cultura Berlusconiana, il vendere sogni, il promettere a vanvera per poi sostituire le promesse vecchie con promesse nuove, il ripetere migliaia di volte palesi falsita’ fino a farle diventare verosimili, l’attaccare personalmente invece che il controbattere nel merito, l’imporre a un paese intero i problemi personali dell’uomo piu’ ricco, potente, pregiudicato e spregiudicato.
    Fini rischia di fare la fine di Follini. Oggi, con questi italiani, scomparire dalle televisioni (di Berlusconi) significa scomparire.

  15. Io non penso che La Russa, Alemanno, Gasparri e altri siano stati comprati. Il divario tra i colonnelli e Fini si era consumato già prima della nascita del PDL , quando Fini cioè ha cominciato a dire cose più vicine alle posizioni della sinistra italiana ( mostrandosi in certe posizioni più progressista del PD) che della destra. Su temi etici, cittadinanza, laicità Fini si è totalmente distanziato da gran parte degli ex annini e dalla base.
    Federalismo a parte, La Russa è sulla stessa lunghezza d’onda di Bossi e compagni. Quindi il fatto che molti non abbiano appoggiato Fini è semplicemente una questione di coerenza, non di sudditanza a Berlusconi. Non è che un Gasparri si trovi a condividere quello che dice Fini ma non lo appoggi perchè comprato da Berlusconi. Le posizioni di Fini e di molti del suo ex partito, a prescindere da Berlusconi, non combaciano più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: