Anna Finocchiaro si dimette dall’Ars

Ormai sembra ufficiale Anna Finocchiaro ha presentato le dimissioni da Parlamentare dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Quello che non doveva accadere è accaduto: il candidato Presidente del CentroSinistra alle ultime elezioni ha rifiutato il seggio, ottenuto di diritto come miglior Presidente perdente, ed ha scelto il Senato.

Chi ci rimetterà di più da questa situazione sarà sicuramente il CentroSinistra Siciliano che dopo aver toccato il minimo storico, rischia di perdere anche la fiducia degli 866.044 Siciliani che dopo aver sostenuto con il proprio voto il progetto di Anna Finocchiaro, se la ritrovano ora in fuga verso Roma.

Noi ci avevamo creduto promuovendo una petizione online per chiedere ad Anna Finocchiaro di restare in Sicilia, riscuotendo anche un discreto successo mediatico. Purtroppo non è finita come speravamo e non nascondiamo la nostra amarezza nel prendere atto di questo epilogo.

Invitiamo i rappresentanti del CentroSinistra Siciliano ad avere più cura nella scelta dei candidati, affinchè una tale situazione non si ripeta in futuro e rimanga un caso unico ed isolato. Ne vale l’onore di chi fa le campagne elettorali in mezzo alla gente a chiedere il consenso mettendoci la propria faccia e non solo di chi dirige la giostra dalla stanza dei bottoni.

Con la nostra petizione “Anna restati cca” siam finiti su Repubblica!

La petizione “Anna restati cca” promossa da lefteca.wordpress.com e Suchende, continua a riscuotere un discreto successo mediatico. Dopo Agrigento Notizie, la notizia è finita sull’edizione di Palermo di Repubblica sia cartacea che online. Anche l’Espresso Local ed il giornale elettronico Normanno riprendono la notizia.

Il successo mediatico non va molto a braccetto con quello numerico delle firme, in quanto arrivano segnalazioni di problemi tecnici con il form della petizione. Dopo aver firmato accertatevi che il vostro nome compaia nella lista delle firme, se non compare ripetete la procedura da capo.

(per una migliore visualizzazione clicca sull’ immagine)

Passi in avanti…

1) Anna Finocchiaro ha scelto di guidare l’opposizione all’Ars, ma a quanto riporta la stampa sembra una decisione momentanea di 90 giorni, in attesa che i vertici del Pd decidano dove meglio collocarla, le prospettive al momento non sembrano buone.
La petizione ha dunque 90 giorni per convincere Anna Finocchiaro ad accettare il seggio all’Ars, farebbe felice anche un pò di gente Piddina della Romagna

2) La notizia della petizione è stata ripresa con una nota da Agrigento Notizie

ed è rimbalzata anche su Google News

3) Lefteca finisce nella dashboard di WordPress come uno dei blog della community che sta crescendo più in fretta

Piccole soddisfazioni in un periodo di cocenti delusioni.

(per una migliore visualizzazione clicca sulle immagini)

Anna restati ccà!! Petizione-appello per chiedere ad Anna Finocchiaro di scegliere la Sicilia

lefteca.wordpress.com e Suchende promuovono la petizione-appello ad Anna Finocchiaro affinché resti in Sicilia a guidare l’opposizione all’Ars e non opti per il seggio in Senato


Noi Elettori Siciliani del CentroSinistra

Al risveglio dal doppio voto, regionale e nazionale, ci ritroviamo a fare i conti con una doppia sconfitta che ci pone all’opposizione in tutte le sedi istituzionali che ci riguardano. In particolare in Sicilia abbiamo subito una sconfitta senza paragoni, che ci pone in difetto anche con i nostri stessi risultati del 2006 e che ci porta al minimo storico.

Per la situazione che si è venuta a creare è ben chiaro che quella che si prospetta non sarà un’opposizione facile da fare, ma di certo, non per questo si possono ammainare le vele e sventolare bandiera bianca, perché questo significherebbe lasciare la nostra regione nelle mani di un centrodestra, che già si mostra in tutta la sua spavalda arroganza per la spartizione degli incarichi, e di un Lombardo, la cui storia politica e giudiziaria suggerisce una condotta non certo migliore del suo predecessore Cuffaro.

E’ per questo che per comporre e guidare questa opposizione abbiamo bisogno di Donne e Uomini forti ed imperterriti nel difendere e migliorare le sorti di questa nostra Sicilia, Donne e Uomini d’esperienza ed in gamba, come Anna Finocchiaro, che siano capaci di combattere anche le più dure battaglie.

Ed è proprio ad Anna Finocchiaro che, noi tutti, chiediamo di accettare il seggio che le spetta di diritto all’Ars e di guidare il fronte dell’opposizione a nome anche di tutte quelle forze di Sinistra che ad oggi non sono rappresentate negli organi istituzionali siciliani e nel rispetto degli 866.044 Siciliani che hanno creduto in un progetto, sostenendolo con il proprio voto.

FIRMA ANCHE TU

http://www.firmiamo.it/annarestaticca

Promuovi la petizione ed inviala agli indirizzi email di Anna Finocchiaro:

info@annafinocchiaro.it

finocchiaro_a@posta.senato.it

P.s. Arrivano segnalazioni di problemi tecnici con la petizione, dopo aver firmato accertatevi che il vostro nome compaia nella lista delle firme, se non compare ripetete la procedura da capo.

Delusione Sicula

Ci abbiamo creduto o forse ci abbiamo solo voluto credere, ma i risultati elettorali parlano di un centrosinistra alle regionali di Sicilia al minimo storico.

La delusione che era già tanta si è accresciuta maggiormente nel vedere Anna Finocchiaro aspettare i risultati elettorali da Roma invece che da Palermo o da Catania.

Però concediamo un’ulteriore chance alla Sen. Finocchiaro: guidare il fronte dell’opposizione all’ assemblea regionale siciliana, perchè se optasse per il seggio conquistato per il  Senato in Emilia Romagna ed andasse ancora una volta a Roma (aprendo magari una bagarre sul seggio abbandonato, dato il vuoto sulla legge elettorale Siciliana che non prevede il rifiuto del seggio) sarebbe una grande offesa per tutti gli 866.044 Siciliani che l’hanno votata!

Anna Finocchiaro e Rita Borsellino a Ribera. Nenè Mangiacavallo designato Assessore Regionale alla Sanità

Giovedì sera 3 aprile arrivano a Ribera ANNA FINOCCHIARO, candidata alla Presidenza della Regione Sicilia nelle prossime elezioni regionali del 13 e 14 aprile e RITA BORSELLINO, esponente di spicco in Sicilia della Sinistra arcobaleno. L’appuntamento è per le ore 21 presso il Cine Teatro Lupo di Via Roma.

Intanto Anna Finocchiaro ha annunciato che in caso di vittoria, assessore alla Sanità sarà NENE’ MANGIACAVALLO. Un Riberese alla guida della Sanità in Sicilia potrebbe essere l’ultima speranza per le strutture ospedaliere di Ribera e di Sciacca che attraversano un grave momento di crisi.

Mangiacavallo è il secondo assessore ‘in pectore’ annunciato dalla Finocchiaro. In precedenza la candidata governatore aveva indicato in Rosario Crocetta, sindaco antimafia di Gela, il ‘suo assessore’ ai Lavori pubblici della Regione Siciliana.

Con Rita Borsellino candidata alla guida dell’Assemblea Regionale Siciliana, STA VENENDO FUORI UNA GRANDE SQUADRA!