Chi ha alimentato il clima di violenza?

“Potremmo tirare fuori i fucili”

Umberto Bossi

“La Sinistra? Elite di merda, vada a morire ammazzata”

Renato Brunetta

“Voto alla sinistra? Non ci sono tutti questi coglioni”

Silvio Berlusconi

«Miseria, terrore e morte se vince la sinistra»

Silvio Berlusconi

«O il referendum o metto mano alla fondina»

Umberto Bossi

“Magistrati eversivi”

Silvio Berlusconi

“Da Spatuzza falsità, complotto giudici-sinistra-poteri”

Marcello Dell’Utri (Pdl)

“La separazione da Veronica? E’ tutta colpa della sinistra e della sua stampa”

Silvio Berlusconi

“I giudici sono il cancro della democrazia”

Silvio Berlusconi

“Clima da guerra civile i giudici vogliono farmi cadere”

Silvio Berlusconi

«Non vogliamo politici maleodoranti e malvestiti»

Silvio Berlusconi

«La suggerirò per il ruolo di kapò»

Silvio Berlusconi

«Soru? Un fallito in tutto»

Silvio Berlusconi

“Contro gli immigrati potremmo usare metodi da SS”

Lega Nord Treviso

«Santoro e Vauro? Due volgari sciacalli»

Maurizio Gasparri

E chi strumentalizza?

“L’aggressione a Berlusconi? Colpa della sinistra e dei magistrati”

Guido Podestà (Pdl)

“Quando si pretende che lo scontro politico sia tra il bene e il male, allora  questo seme di odio e di possibile vendetta può attecchire non solo nella mente di un pazzo”

Angelino Alfano

“L’amore (io n.d.a.) vince sull’odio (la Sinistra n.d.a.)

Silvio Berlusconi

«La mano di chi ha aggredito Berlusconi è stata armata da una spietata campagna di odio, condotta da un  network composto dal gruppo editoriale Repubblica-L’Espresso, dal mattinale delle procure Il Fatto, dalla trasmissione di Santoro Annozero e da quel terrorista mediatico di nome Travaglio»

Fabrizio Cicchitto

Per approfondire:  “Coglioni, kapò e mentecatti“, l’amore secondo B.


Berlusconi aggredito

Migliaia di famiglia distrutte dalla disoccupazione, dal precariato e dalle morti bianche e a nessuno gliene fotte un cazzo. Un coglione rompe il muso a Berlusconi e tutti sono scioccati ed indignati.

Ma, ad esempio, i torturati del G8 di Genova dovrebbero provare qualche forma di indignazione per tutto ciò?


Caro Gianfranco Fini prendi le distanze da Berlusconi, altrimenti resti il solito incoerente

La trascrizione delle parole del Presidente della Camera Gianfranco Fini in un fuorionda:

Fini (riferendosi ad Aldo Pecora): “Lui è un creativo nato, perché il movimento lo ha chiamato ‘Ammazzateci tutti’… e sì… il talento è quello”

Pecora nell’ambito del suo discorso afferma: “Noi siamo di passaggio, qua nessuno è eterno, non si vive in eterno”

E allora Fini commenta: “… se ti sente il Presidente del Consiglio si incazza”

**********

Fini: “Sono un ragazzaccio io… come dicevano i greci… poco se mi giudico molto se mi confronto… è così, sembra una battuta invece è una massima di vita. E’ l’umiltà e nello stesso tempo la consapevolezza di vivere”

**********

Fini: “Per i ragazzi come questi (riferendosi a Pecora) .. è chiaro che una delusione a 23 anni, non alla nostra età, ti toglie qualunque possibilità di credere nella vita”

**********

Fini, rivolgendosi a Pecora: “Con la giacca e la cravatta sei ancora più bravo”

**********

Fini: “E’ che con i ragazzi non parli con le parole ma con gli esempi”

**********

Fini: “Il riscontro delle dichiarazioni di Spatuzza (ndr il pentito Gaspare Spatuzza)… speriamo che lo facciano con uno scrupolo tale da… perché è una bomba atomica”

Trifuoggi: “Assolutamente si… non ci si può permettere un errore neanche minimo”

Fini: “Si perché non sarebbe solo un errore giudiziario, è una tale bomba che… lei lo saprà .. Spatuzza parla apertamente di Mancino, che è stato ministro degli Interni, e di … (ndr Berlusconi?)… uno è vice presidente del CSM e l’altro è il Presidente del Consiglio…”

Trifuoggi: “Pare che basti, no”

Fini: “Pare che basti”

Trifuoggi: “Però comunque si devono fare queste indagini”

Fini: “E ci mancherebbe altro”

Fini: “No ma lui, l’uomo confonde il consenso popolare che ovviamente ha e che lo legittima a governare, con una sorta di immunità nei confronti di… qualsiasi altra autorità di garanzia e di controllo… magistratura, Corte dei Conti, Cassazione, Capo dello Stato, Parlamento… siccome è eletto dal popolo…

Trifuoggi: “E’ nato con qualche millennio di ritardo, voleva fare l’imperatore romano”

Fini: “Ma io gliel’ho detto… confonde la leadership con la monarchia assoluta…. poi in privato gli ho detto… ricordati che gli hanno tagliato la testa a… quindi statte quieto”

**********

Fini applaude Nino Di Matteo ed esclama “Bravo”.


Adesso caro Gianfranco dai un seguito alle tue parole e prendi le distanze da chi “confonde il consenso popolare con una sorta di immunità” altrimenti resti il solito incoerente arrivista.

Elezioni Europee 2009: un voto contro mafiosi, corrotti e mangiatori di mortadella

Pubblico questo bel post tratto da http://riberaonline.blogspot.com/

La politica italiana attuale annaspa in un grave declinio morale e criminale. Mafiosi e politici in allegra simbiosi si spartiscono fondi pubblici e posti di lavoro. Il padre di famiglia disperato per l’avvilente futuro dei propri figli vota sempre il peggiore e cioè colui che gli promette una occupazione. Professionisti e imprenditori votano chi garantisce loro appalti e incarichi. Il ricatto clientelare e l’affarismo mafioso decidono le sorti del paese. E non la qualità delle proposte governative. E’ una vergogna. Prima di scrivere sulla scheda elettorale il nome di un indagato per mafia o di un presunto corrotto, prima di mettere una croce su un partito pieno di mafiosi e affaristi, prima di scrivere il nome del mangiatore di mortadella… passatevi una mano sulla coscienza. Il futuro dei vostri figli lo possono garantire soltanto gli onesti attraverso politiche di sviluppo e di legalità. Tutto il resto è meschino opportunismo. Indegnità.

ALZATE LA TESTA ED ESPRIMETE UN VOTO LIBERO.

Vi assicuro che vi sentirete meglio.

scritto da freesud

_________________________________________________________

Mi permetto di segnalare  4 nomi di tutto rispetto (senza nulla togliere agli altri candidate di queste liste) :

Alle elezioni Europee del 6-7 giugno nella Circoscrizione Insulare (SICILIA e SARDEGNA) si possono dare fino a 3 preferenze all’interno dello stesso Partito.

per Sinistra e Libertà scrivi

Claudio FAVA e Rosario GALLO

Maggiori informazioni sui candidati:

http://www.sinistraeliberta.it/candidati/?regione=insulare

_________________________________________________________

per il Partito Democratico scrivi

Rosario CROCETTA e Rita BORSELLINO


Naturalmente non è possibile votare per 2 partiti, quindi sarà dura ma bisognerà scegliere.

L’implosione di Lombardo e della destra Siciliana

La maggioranza di centrodestra Siciliana è arrivata al collasso. Dopo un anno di lotte e divisioni interne e di un tutti contro tutti a più non posso,  Raffaele Lombardo ha deciso si azzerare la giunta regionale.

Dagli stessi uomini che mangiavano mortadella per la caduta del Governo Prodi,  piacerebbe oggi sentire commenti come “implosione della maggioranza“, “maggioranza divisa su tutto”, “maggioranza che litiga”.

Di certo le differenze con la crisi del Governo Nazionale di un anno fa sono sostanziali, mentre infatti Romano Prodi contava di una maggioranza risicatissima al Senato, Raffaele Lombardo grazie al risultato plebiscitario delle elezioni, conta all’Ars di una maggioranza bulgara, roba da 61 deputati di maggioranza contro i 29 del Pd (unico Partito del CentroSinistra ad aver superato la soglia di sbarramento del 5%).

Motivo di tutta la crisi? Spartizioni di poltrone e interessi clientelari.

Quello che risalta da questa vicenda è il servilismo dei media (soprattutto quelli siciliani) che fino ad oggi hanno tentato di tenere nascosta la grave crisi che ha attraversato la destra  siciliana, non dando il giusto risalto nè alle guerre intestine alla maggioranza nè al fatto che un Assessore Regionale, indagato per voto di scambio con la mafia, sia in corsa per Bruxelles, dove magari andrà a godersi una bella immunità parlamentare.

Su Franceschini mi sono ricreduto

Ogni volta che sento Berlosco vantarsi della sua popolarità al 99% o giù di lì, ho sempre pensato le stesse parole dette da Franceschini ed ho sempre sperato che qualcuno lo facesse notare.

Rispetto a quanto dicevo qualche mese fa mi devo ricredere! Franceschini mi sta stupendo, da quando è Segretario ha cominciato a fare opposizione ed a parlare in modo chiaro e trasparente,  per fortuna nessuna continuità con Veltroni e nessun ammiccamento a Berlosco.

Purtroppo si ritrova a dirigere una barca che era stata già portata alla deriva dal suo predecessore, si spera adesso che possa poterla ricondurre in porto sia in termini politici che elettorali.

La coerenza di Fini è “alle comiche finali”

Non esiste alcuna possibilità che Alleanza nazionale si sciolga e confluisca nel nuovo partito di Berlusconi. Non ci interessa la prospettiva di entrare in un indistinto partito della libertà”

Gianfranco Fini (dal sito di Alleanza Nazionale 9/12/2007)

ad ancora:

«Spero che sia per tutti chiaro che, almeno per me, non esiste alcuna possibilità che Alleanza nazionale si sciolga e confluisca nel nuovo partito di Berlusconi, del quale non si capiscono valori, programmi, classe dirigente. Non ci interessa la prospettiva di entrare in un indistinto partito delle libertà»….
….«Lui quasi sfidando il ridicolo ci ha detto ‘ho fondato il Pdl, scioglietevi, bussate, venite e vi sarà aperto…’ comportarsi in questo modo non ha a che fare con il teatrino della politica, significa essere alle comiche finali»

Gianfranco Fini (dal sito di Il Sole240re 10/12/2007)

Oggi:

Per approfondire