La Sinistra di una volta: Enrico Berlinguer a Ribera (Ag) – 1983

Fini vs Berlusconi

Buongiorno a Gianfranco Fini che dopo 17 anni di sonno e di “ingoiare rospi” si è svegliato!!!

Perchè voto Berlusconi: TUTTA LA SERIE

1)Perchè è SINCERO

2)Perchè è LIBERALE

3)Perchè è UMILE

4)Perchè è EDUCATO

5)Perchè è ONESTO (parte 1 di 2)

5)Perchè è ONESTO (parte 2 di 2)

6)Perchè ci da PRESTIGIO INTERNAZIONALE

7)Perchè è COLTO

8)Perchè ha BUONE AMICIZIE

Video tratti dal canale youtube di Berlusfan

Su Franceschini mi sono ricreduto

Ogni volta che sento Berlosco vantarsi della sua popolarità al 99% o giù di lì, ho sempre pensato le stesse parole dette da Franceschini ed ho sempre sperato che qualcuno lo facesse notare.

Rispetto a quanto dicevo qualche mese fa mi devo ricredere! Franceschini mi sta stupendo, da quando è Segretario ha cominciato a fare opposizione ed a parlare in modo chiaro e trasparente,  per fortuna nessuna continuità con Veltroni e nessun ammiccamento a Berlosco.

Purtroppo si ritrova a dirigere una barca che era stata già portata alla deriva dal suo predecessore, si spera adesso che possa poterla ricondurre in porto sia in termini politici che elettorali.

Ecco come i fascisti manifestano “pacificamente” partendo da casa con le spranghe

Queste immagini che mostrano i fasci partiti da casa con le spranghe ornate di verde, bianco e rosso….e nero, dimostrano come questi avessero intenzione di causare scontri e fossero scesi in piazza con questo obiettivo!!

VERGOGNA!!

C’è anche l’opzione due: forse dal Governo avranno cominciato ad attuare il vergognoso piano Cossiga.

Il cambio di rotta di Berlusconi

«Mai pensato alla polizia nelle scuole»

Berlusconi da Pechino: «Non l’ho mai detto, i titoli dei giornali sono lontani dalla realtà»

Corriere della Sera Il Messaggero Il Secolo XIX

L’uomo che doveva partire dalle 3 i (Internet, Informatica ed Inglese) forse ha capito che se quelle 3i  si sviluppassero veramente in tutti gli strati sociali del Paese, non potrebbe più permettersi di prendere per il culo il popolo lanciando dichiarazione e smentendole dopo appena un giorno, come fa oggi.

Di fatti gli obiettivi della scuola invece di guardare al futuro, sono virati verso il passato: ritorno al grembiule ed al maestro unico

Nazirock

Ieri sera ho visto Nazirock. Come sdoganare la svastica e i saluti romani“, un film documentario che fa visita agli ambienti più estremi ed oscuri della destra italiana, soffermandosi in particolare su un raduno di Forza nuova, movimento neonazista che aveva provato a bloccare il film attraverso alcune diffide.

Vedere questo film è l’occasione per rendersi effettivamente conto che in giro c’è gente che nega l’olocausto, inneggia a Mussolini ed Hitler e fomenta l’odio nei confronti del “pericolo sionista“, il tutto contornato da elogi alla violenza ed illustri ospiti fior fiore del terrorismo nero degli anni più bui, ma non solo.

Un estratto da Youtube:

Il tutto è curato da Claudio Lazzaro che già avevo avuto modo di apprezzare alla regia di “Camicie Verdi. Bruciare il tricolore